Dieta Dimagrire

Attività fisica per la salute. Quando fare attività fisica

attività fisicaIl termine attività fisica indica tutta l’energia che si brucia con il movimento. Si tratta principalmente delle attività di tutti i giorni che comportano il movimento del corpo, come camminare, andare in bicicletta, salire le scale, fare i lavori di casa e la spesa.

L’esercizio fisico, invece, è un tentativo con lo scopo di migliorare la forma fisica e la salute. Può comprendere attività come camminare a ritmo sostenuto, andare in bicicletta, fare ginnastica aerobica. Ed anche gli hobby di natura attiva, come il giardinaggio e gli sport competitivi.

La forma fisica dipende soprattutto dalla quantità di movimento che si fa, ma entrano in gioco anche fattori genetici. Alcuni individui hanno una forma fisica e un’attitudine naturale ad eccellere in determinate attività. È una caratteristica che si presenta in modo più evidente negli sport competitivi, come la corsa sulla lunga distanza o il sollevamento pesi. Qui gli atleti migliori hanno spesso un corpo geneticamente migliore e al massimo della forma grazie ad un allenamento sostenuto.

Attività fisica per la salute – BENEFICI:

I benefici dell’attività fisica sono vari, dalla riduzione del rischio di alcune malattie e stati patologici al miglioramento della salute mentale.

Attività fisica – CARDIOPATIE E ICTUS:

La cardiopatia coronarica è la principale causa di mortalità in Europa. Uno stile di vita attivo ed un livello almeno moderatamente elevato di attività aerobica possono diminuire le probabilità di contrarre una malattia cardiaca grave o addirittura di morire a causa di questa patologia.

I benefici dell’esercizio fisico sulla salute del cuore si avvertono già con un livello moderato di attività. Anche se i vantaggi maggiori si vedono quando gli individui sedentari incominciano a fare un po’ di movimento.

Camminare e andare in bicicletta regolarmente oppure svolgere quattro ore di attività ricreativa alla settimana sono tutte attività che possono diminuire la cardiopatia coronarica. È stato anche dimostrato che le attività fisiche facilitano la ripresa dopo una malattia cardiaca. Inoltre i programmi di riabilitazione cardiaca basata sulla ginnastica sono efficaci nella riduzione dell’incidenza della mortalità. Gli effetti dell’attivita fisica sull’ictus sono meno chiari e i dati rilevati dagli studi non sono coerenti.

Attività fisica – OBESITA E SOVRAPESO:

Mantenere il peso forma è questione di apporto energetico e dispendio energetico. Quando, per un determinato periodo di tempo, l’apporto di energia è superiore al dispendio, si sviluppano sovrappeso e obesità.
Negli ultimi 20 anni, l’incidenza dell’obesità è aumentata di parecchio.  Attualmente, nei Paesi europei, il 10-20% degli uomini e il 10-25% delle donne sono obesi indice massa corporea > 30.  Sono sempre di più le prove del fatto che una delle principali cause di questa tendenza sia la riduzione dei livelli di attività fisica.

Nelle persone che sono già in sovrappeso o obese, l’esercizio fisico, associato ad una dieta a basso contenuto energetico, può facilitare il calo di peso e migliorare la composizione corporea preservando il tessuto muscolare e incrementando la perdita di grasso. L’attività fisica è anche utile nella riduzione dell’adiposità addominale. Le persone che fanno esercizio fisico con costanza hanno maggiori probabilità di mantenere l’eventuale perdita di peso nel lungo periodo. Il principale vantaggio dell’attività fisica per i soggetti obesi è probabilmente l’effetto sul loro profilo di rischio sanitario.

Attività fisica – DIABETE:

L’incidenza del diabete di tipo 2 ha registrato un rapido aumento. La tendenza è stata spesso attribuita all’aumento dell’obesità, ma molte prove dimostrano che anche l’inattività è un fattore di rischio.
Gli studi evidenziano, nei soggetti più attivi, una riduzione del 30-50% del rischio di sviluppare il diabete rispetto ai loro coetanei sedentari.
È stato dimostrato che l’esercizio fisico ritarda, l’intolleranza al glucosio che si trasforma in diabete. Presenta inoltre anche vantaggi per le persone a cui la malattia è già stata diagnosticata.

Alcuni studi specifici hanno dimostrato che svolgere esercizio fisico, come camminare o andare in bicicletta, fatto per tre volte alla settimana per 30-40 minuti, può determinare piccoli ma significativi miglioramenti nel controllo della glicemia nei pazienti diabetici.

Attività fisica – CANCRO:

Apparentemente il movimento abbassa le probabilità di contrarre alcune forme di cancro e la miglior difesa sembra essere un’attività da moderata ad intensa. L’attività fisica, per esempio, riduce del 40-50% il rischio di sviluppare il cancro al colon o al retto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.