Dieta Dimagrire

Le tisane dimagranti dimagranti

le tisane dimagrantiLe tisane dimagranti come in genere le tisane sono dei preparati che utilizzano l’acqua per estrapolare principi terapeutici (fitoterapici) principalmente da foglie, radici e fiori. Queste bevande vengono assunte per i più svariati motivi. Ad esempio dopo un pasto per digerire oppure prima di addormentarsi per favorire il sonno. Ma talvolta vengono anche consumate durante la giornata, per una pausa dallo studio o dal lavoro.

Come si preparano le tisane dimagranti

Per la preparazione di una tisana si utilizzano varie metodologie. La più comune è sicuramente l’infusione. Si utilizza banalmente per prepararsi una camomilla, un the o un caffé e prevede di versare acqua calda sulla sostanza. Altri metodi possono essere quelli del decotto. Ciò prevede di mettere l’acqua e la sostanza in una pentola con coperchio lasciare il tutto a bollire per un tempo variabile. Infine la macerazione che prevede di lasciare la pianta in acqua per giorni o settimane.
Le tisane possono essere fatte con un erba sola o con la mescola di più erbe; in questo caso sarebbe opportuno non mischiare più di quattro o cinque piante in quanto si potrebbero avere interazioni tra i vari principi attivi.

Quali sono le tisane dimagranti

Chi assume regolarmente tisane grazie ai sali minerali disciolti, agli antiossidanti e ai specifici principi attivi potrebbe avere la pelle più luminosa, i capelli più brillanti e una maggiore resistenza alle infezioni. Sicuramente l’utilizzo di tisane può portare benefici nei periodi in cui si segue una dieta dimagrante. Infatti, quando si perde peso, vi è l’ossidazione delle scorte lipidiche e si liberano in circolo tossine. E per questa motivazione bere tisane diuretiche e depurative può favorire l’eliminazione delle sostanze nocive. Inoltre le fibre e l’acqua, in esse contenute, possono stimolare il senso di sazietà e ridurre l’assorbimento dei grassi. Piante che posseggono un’azione depurativa sono: il tarassaco, il carciofo, la malva, il sambuco, la passiflora e la lespedeza.

Quando bere le tisane dimagranti.

Una delle regole fondamentali da seguire quando si utilizzano le tisane è quella di berle immediatamente. Infatti esse posseggono svariati tipi di antiossidanti che hanno un emivita di pochi minuti se non di pochi secondi.  Quindi per avere un effetto positivo devono essere ingeriti immediatamente. In questo modo questi ultimi possono legarsi alle sostanze. Si evita così  l’ossidazione e prevenendo così la formazione di radicali liberi altamente nocivi nel nostro organismo.

Le tisane dimagranti per combattere la cellulite

Le Tisane possono venirci in aiuto anche per contrastare gli inestetismi cutanei quali la cellulite. In questi casi si possono utilizzare le foglie della vite rossa, della betulla e del frassino oppure le radici della gramigna. Infatti le foglie della vite rossa contengono sostanze (proantocianidine, flavonoidi e antociani) in grado di rafforzare le pareti venose e contrastare edemi sottocutanei. Quelle della betulla invece contengono glucosidi, flavonici e saponine.  Queste sostanze sono in grado di favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso tramite le urine. Infine quelle del frassino stimolano vasodilatazione e quindi la circolazione sanguigna.

Le tisane dimagranti funzionano davvero

Infine per aumentare il senso di sazietà mentre seguiamo un regime calorico ridotto sono utili decotti o tisane di Opuntia e di glucomannano. La opuntia o ficus-indica contiene moltissime fibre idrosolubili che caricandosi di acqua si gonfia aumentando notevolmente il suo volume. Così inibisce i recettori intestinali della fame. Insomma un effetto palloncino del tutto naturale. Come se non bastasse il ficus indica avvolge e cattura alcuni grassi all’interno dell’organismo.  Riduce così le calorie di origine grassa ingerite nella giornata.
Possiamo anche menzionare che le tisane dimagranti  funzionano perchè  l’utilizzo di alghe in quanto ricche di iodio può aiutare ad aumentare il proprio metabolismo basale.  E quindi facilitare un dimagrimento.
Bisogna comunque ricordarsi che le tisane dimagranti non sono prodotti miracolosi. Senza abitudini alimentari corrette non raggiungono lo scopo per cui vengono assunte. Cioè il solo consumo di tisane, conservando abitudini alimentari sbagliate e non seguendo una dieta corretta non porta certamente a conseguire i risultati voluti.

Effetti collaterali delle tisane

Proprio perchè svolgono delle azioni reali e attive sull’organismo le tisane potrebbero avere anche effetti collaterali. Sopratutto su persone immuno compromesse, malate di reni, con problematiche tiroidee, bambini e donne in gravidanza. In generale comunque è utile non esagerare con le tazze consumate durante l’arco della giornata perchè se è vero che una tazza di infuso fa sicuramente bene, tre o più tazze, anche se di infusi differenti, possono causare effetti indesiderati. Infine le tisane essendo erbe, fiori o radici sono vivamente sconsigliate a soggetti allergici ai pollini od alimenti di varia natura in quanto si possono creare le condizioni per creare allergeni Cross Reattivi.

No tags for this post.

Rispondi