Dieta Dimagrire

Dieta anti-candida – Vi sveliamo la dieta curativa SEGRETA

Dieta anti-candidaSeguire una specifica dieta anti-candida è la prima mossa per affrontare l’infezione fungina. Le ricerche recenti indicano che un programma dietistico corretto può essere molto efficace nel prevenire alcuni problemi di salute cronici e malattie, tra cui le infezioni da Candida. Prima di discutere il legame tra la dieta anti-candida e il suo impatto sulle infezione fungina diamo un’occhiata a che cos’è l’infezione da candida e vedere le conseguenze che porta.

Candida è il nome scientifico per microbi a cella singola che si trovano in piccole quantità nella maggior parte delle aree del corpo umano: l’intestino, i genitali, la bocca ecc. In un corpo sano questi microbi sono tenuti sotto controllo da batteri benefici e dal sistema immunitario.
Ma in concomitanza di determinate condizioni questo sano equilibrio può rompersi.

La candida può crescere senza controllo e assumere una struttura in grado di danneggiare la mucose dell’intestino, invadendo il flusso sanguigno e causando i ben noti sintomi legati a questa infezione fungina. Dato che questi microbi sono mobili e possono raggiungere diverse parti del corpo, l’infezione può essere localizzata o sistemica.

Dieta anti-candida

Sono molti i fattori che portano alle infezioni fungine. Alcuni di questi fattori sono legati strettamente al cibo. Seguire programmi di dieta in grado di prevenire la diffusione dell’infezione fungina è il primo e uno dei passi più importanti da compiere in una terapia anti-candida olistica. Il rispetto delle seguenti regole dietetiche, in combinazione con altri principi di nutrizione e stile di vita può portare risultati positivi per la salute in generale e in particolare per il problema dell’infezione fungina:

1. Smettere di mangiare zucchero raffinato e carboidrati.

Lo zucchero raffinato(che include carboidrati semplici come melassa e miele) e di altri carboidrati composti(come farina bianca, riso bianco, qualsiasi tipo di cereali ecc) sono tutti alimenti
da candida. Il consumo di tali alimenti può alimentare la candida. Per evitare crescita eccessiva della candida, utilizzare Stevia al posto dello zucchero e prodotti a base di grano integrale e non-glutinosi (come riso integrale, pane di grano saraceno) per sostituire i carboidrati raffinati.

2. Gli alimenti che contengono lieviti o funghi

(come aceto bianco, funghi, frutta essiccata, verdure in scatola e alcuni condimenti) possono anche favorire la candida e non devono essere mangiati.

3. Per combattere la Candida il tuo sistema immunitario ha bisogno di essere forte.

L’utilizzo di antibiotici può indebolire il sistema immunitario sistema e uccidere i batteri benefici. Di conseguenza molti nutrizionisti consigliano ai loro pazienti di interrompere il trattamento con antibiotici e ridurre i latticini che possono contenere anche antibiotici. Dal momento che il rafforzamento del sistema immunitario è parte integrante della prevenzione dell’infezione fungina, il consumo quotidiano di aglio può ridurre la probabilità di infezioni micotiche ricorrenti.

4. I prodotti lattiero-caseari

specialmente quelli vaccini devono essere evitati in quanto possono portare a reazioni allergiche, creando muco eccessivo, oltre ad impiegare più tempo per essere digeriti. Alcuni dei fattori principali di infezione micotica possono essere allergie e problemi digestivi. Alternative migliori ai prodotti caseari derivati dalla mucca sono il latte di capra biologico e i prodotti caseari ovini.

 

5. Per interrompere la crescita eccessiva della Candida è importante mantenere un giusto equilibrio acido-alcalino.

Questo significa un giusto livello di “PH” nel sangue. Il PH è misurato su una scala che va da zero a quattordici dove quattordici è il più alcalino, sette è neutro e zero è il più acido. Le funzioni corporee sono migliori nell’intervallo PH 7,35 e 7,45 di acidità nel sangue. Qualsiasi acidità in più comporta un ambiente in cui la candida si moltiplica.

Un piano alimentare alcalino, basato su consumo di cibi alcalinizzanti (alimenti con calcio, cesio, magnesio, potassio, sodio, mandorle, succhi di frutta verde, e più verdure fresche, ecc) con un moderato consumo di cibi acidizzanti (la maggior parte delle carni, pesce, prodotti lattiero-caseari e cereali) può aiutare a ritrovare il livello alcalino che controlla meglio la crescita della candida.

6. Uno studio condotto nel Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York

ha rivelato che mangiare cibi ricchi di betacarotene (una sostanza naturale che è convertita in vitamina A nel corpo) può offrire una certa protezione dalle infezioni fungine.

Ricorda che la dieta anti-candida può essere molto efficace per curare l’infezione fungina ma è solo la prima parte di una terapia completa olistica.

Questo articolo è basato sul libro “Mai Più Micosi” di Linda Allen. Linda è una autrice, ricercatrice, esperta di nutrizione e consulente di salute. Ha dedicato la propria vita a sviluppare la soluzione olistica per le infezioni fungine. Garantisce di curare la la candida alla radice e migliorare significativamente la qualità globale della vita. Naturalmente, senza uso di farmaci o effetti collaterali. Per saperne di più visita il sito:

maipiumicosi


Rispondi